Il padre e le nuove forme di famiglia

Venerdì 19 maggio alle ore 16:00 si terrà l’incontro organizzato dall’Associazione Città Futura sul tema della paternità e delle nuove forme di famiglia.
L’incontro e il dibattito saranno condotti dalla dottoressa Margherita Bassini, mediatrice familiare e assistente sociale.

Per il programma completo visitare questo link.

Alle radici della violenza maschile

La cronaca ci ricorda che nelle relazioni affettive tra uomo e donna è ben presente la violenza. Nel nostro paese il numero delle donne assassinate ha un andamento stabile negli ultimi anni. Donne uccise soprattutto da partner e familiari: uomini che si comportano in modo aggressivo verso le donne che dicono di amare. In passato la violenza all’interno della coppia era presente, ma veniva nascosta, o considerata un diritto da parte dell’uomo, dato che i modelli culturali legittimavano anche a livello giuridico il potere maschile. Le cause di questo triste fenomeno sono spesso ricondotte a fattori di tipo educativo e culturale, come il permanere di stereotipi di virilità maschile e la reazione di rifiuto all’accresciuta autonomia e avanzamento delle donne. Ma forse, a spiegazione della rilevante differenza di genere in tema di violenza, vi sono ragioni radicate nella nostra storia filogenetica e nel nostro inconscio psichico.

Discuteranno su questi temi

GIOVEDI 18 MAGGIO 2017
ore 19-22,30 (con pausa buffet alle 20,30)

nella serata intitolata

ALLE RADICI DELLA VIOLENZA MASCHILE

SILVIA BONINO
professore onorario di Psicologia dello sviluppo all’Università di Torino
autrice di Amori molesti. Natura e cultura nella violenza di coppia (Laterza, 2015)

LUIGI ZOJA
già presidente della IAAP, Associazione Analisti Junghiani
autore di Centauri. Alle radici della violenza maschile (Bollati Boringhieri, 2016)

Introdurranno Maria Grazia Caldirola e Mauro Fornaro.

Seminario “Icona eletta” a Brera

Lunedì 15 maggio si terrà presso l’accademia di Brera il seminario “Icona eletta”, in cui Luigi Zoja parlerà delle più emblematiche fotografie che hanno caratterizzato il XX secolo.

Processi e percorsi di individuazione

Il giorno 12 maggio si terrà la conferenza “Processi e percorsi di individuazione in un’epoca di grande fatica nella ricerca del senso della propria esperienza personale e professionale” all’interno di una giornata di studio organizzata da Studio Aps.

Maggiori informazioni sull’iscrizione e i costi di partecipazione a questo link.

 

 

 

Paranoia e Historia. El malestar de la cultura actual. [Palma]

Interviene: Luigi Zoja.

Presenta: Sr. Natanael Pacheco Cornejo, M.A.

Organiza: Seminario permanente de FIlosofia del llustre Colegio Oficial de Doctores y Licenciados en Filosofia y Letras y en Ciencias de las Islas Baleares.

Club Diario de Mallorca

Conférence Strasbourg: Le geste d’Hector. Histoire culturelle et psychologique de la paternité

Conférence (28 avril 2017) :
Le geste d’Hector : Histoire culturelle et psychologique de la paternité

« Suis-je le père de cet enfant parce que je l’ai engendré, ou parce que j’en prends la décision ? »

À notre époque où les pères se font de plus en plus absents, Luigi Zoja répond à cette question impérative pour livrer une brillante analyse des images archétypiques et des représentations mentales de la figure occidentale du père.

En assimilant le sens profond du magnifique geste d’Hector – qui, élevant Astyanax à bout de bras, prie les dieux pour que son enfant le dépasse en force –, puissent les pères d’aujourd’hui se voir enseigner cet art, si difficile, qu’est l’egoconstruction d’un père authentique.

Séminaire (29 avril) : Interrogations autour de la fonction paternelle

Paranoia collettiva, da Sofocle a Trump

Luigi Zoja analizzerà la componente paranoica di vari leader politici nel corso della storia, lo psicanalista junghiano cercherà di collegare gli interessi psicologici della sua ricerca ai temi più urgenti e attuali.

 

L’evento è organizzato dalla Società Editrice Milanese. L’ingresso è gratuito ma si consiglia la prenotazione dal link dell’evento.

Paranoia nell’attualità e nella storia

Il ventunesimo secolo, che avrebbe dovuto imparare qualcosa dagli orrori del secolo precedente, si sta rivelando invece ancora più paranoico. È da queste premesse che prende il via – sabato 1 aprile, alle 18.00 presso la Sala della Gloria all’Università Cattolica di Brescia (via Trieste, 17) – la riflessione di Luigi Zoja.

Analizzando la componente paranoica dei leader e delle politiche che ci hanno portato fino ad oggi, lo psicanalista junghiano cercherà di collegare gli interessi psicologici della sua ricerca ai temi più urgenti e attuali, come terrorismo, immigrazione, movimenti populisti e di estrema destra.
L’incontro – dal titolo Paranoia nell’attualità e nella storia – è promosso dall’Associazione Rinascimento Culturale in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia e con il patrocinio di ASAG (Alta Scuola di Psicologia Agostino Gemelli).

Ingresso libero.

Jung e Neumann un dialogo in mezzo a persecuzione e guerra, psicologia del profondo e storia del mondo

Incontro a partire dal libro
Jung e Neumann. Psicologia analitica in esilio. Il carteggio 1933-1959

a cura di Luigi Zoja (Moretti&Vitali)

Due giganti della psicologia del profondo si confrontano da amici e da colleghi, dopo essere stati maestro e allievo, in un periodo tragico della storia, dagli anni del nazismo e della persecuzione contro gli ebrei, alla guerra e alla nascita dello stato di Israele, dove Neumann era emigrato per salvarsi.
L’urgenza dei tempi impone ai due psicologi di guardare con attenzione febbrile al nesso tra dimensione collettiva e processo di individuazione, tra le differenti origini religiose e culturali di cui sono eredi e le possibilità di una nuova declinazione della ricerca di senso.

I due interlocutori si parlano con rispetto e stima altissima, quindi con dolorosa sincerità, anche delle loro diverse propensioni: spicca nel testo la trama di pensiero che porta la psicologia analitica verso l’esplorazione delle concezioni del mondo e delle religioni, fino alla formulazione, da parte di Neumann, della proposta di un’etica nuova per la nostra epoca.

con Gad Lerner, Romano Màdera, Moreno Montanari,

Elizabeth Zoja, Luigi Zoja

Intervista: Lo psicanalista Luigi Zoja a Huffpost: “Il Novecento è pieno di padri terribili e oggi sono evanescenti”

“Più che tornare alla Prima Repubblica, la politica italiana sta “regredendo alla logica dell’orda, dove branchi rivali si accordano e si sbranano tra loro, senza tener conto di ciò che accadrà dopo. Ci vorrebbe un nuovo Monti, che, invece di accudire le nostre pulsioni come una madre, abbia il coraggio di essere impopolare, imponendoci nuovi sacrifici”.

Scuola junghiana, Luigi Zoja è uno di quegli psicoanalisti che si muovono nelle profondità degli archetipi, decifrando il linguaggio dei simboli e della mitologia, in un territorio – quello dell’inconscio collettivo – che sta sta sempre al confine con la dimensione pubblica.”

Per l’intervista completa: http://www.huffingtonpost.it/2017/03/19/zoja-padri-novecento_n_15466188.html?utm_hp_ref=italy